Diogene

by Alberto Nemo

/
  • Streaming + Download

    Purchasable with gift card

     

1.
Luci 03:12
Come credere che questo abbia un senso? Come un gesto rapido di un lancio di dadi Stringerti ancora a me Nulla può scalfire questa mia visione Discorsi e risa nel cortile Ieri sarà domani E domani sarà ieri Ma noi non saremo più Dentro inutili armature Per farci bastare a noi stessi Forme illusorie di giochi di luce Nascosti nell’ombra per te Ieri sarà domani Ma domani sarà ieri E noi non saremo più Gemme preziose in un palmo di mano Luci Di incommensurabile Bellezza
2.
Sonno d’estate Letargo nel mare Sonno d’inverno Letargo in eterno Credere al caso rifugio sicuro Creder di fare Ma solo sognare Tagliare la corda Scelta sicura Tagliare il cordone Disagio e finzione Arrivare in cima Meglio secondo Ma sempre per primo Toccare il fondo Domani il tempo di ieri Giocando al gioco dell’oca Domani mi levo di torno Domani a mezzogiorno
3.
Caramelle 04:38
Il tuo ricordo è troppo lento da digerire Preferisco le caramelle Apro la finestra, mi si chiude lo stomaco Chiudo la finestra, mi si apre la mente e volo via.. Ma che fine fanno le cartine colorate? Ma che fine fanno i capelli che cadono? Chissà se fanno la stessa fine sei sogni... Il negozio di caramelle è troppo lontano da raggiungere Reperisco il tuo ricordo Apro la finestra, mi si chiude lo stomaco Chiudo la finestra, mi si apre la mente e volo via... Ma che fine fanno le cartine colorate? Ma che fine fanno i capelli che cadono? Chissà se fanno la stessa fine sei sogni...
4.
Dopo 03:05
Dopo... dove tutto è troppo tardi e il tempo non inganna: la primavera che tarda, l'estate che si fa da parte Dopo... ovunque il tempo richiami un orologio appeso al muro dell'istante; un attimo che danza... la vita in un angolo, dopo... dove tutto è troppo troppo tardi e il tempo non inganna dove tutto è troppo tardi e il tempo non inganna non inganna il tempo è troppo tardi dove tutto dopo...
5.
Frammenti pensanti Frastuoni ansimanti L'inganno di un'eco Il dente del cieco Nel circo addobbato Dell'odio scherzato Mai preso sul serio Mai visto davvero Cervelli rotanti Su corpi cangianti Lo spazio si forma Scompare e ritorna S'accende la luce A uscire m'induce Per bere le stelle E bruciarmi la pelle Luna di sangue La sete che abbonda Nel buio s'infrange La falce che affonda La terra rotonda Fremente e feconda Sussurra veleni Piegata sui reni A passi sbiaditi Avanza e distrugge I fasti ed i miti Dell'uomo che fugge All'ombra di abbracci Ricurvi e appassiti Su polvere e stracci E fiori marciti Nei gesti infelici Tra male e peccato Tra rami e radici Tra muscoli e fiato Luna di sangue Sospesa sull'onda Nel buio rimpiange La vita errabonda Sospesa sull'onda Nel buio rimpiange La vita errabonda Sospesa sull'onda
6.
Di notte stare soli in fondo è normale: sì può stare soli senza sentirsi tali Di notte le luci scappano via E il mare calmo mi porta con sé Di notte inseguo il vento perché Vorrei parlargli di te Di notte mi sento padrone del mondo Ma il sole cancella i miei sogni Di notte stare soli in fondo è normale: sì può stare soli senza sentirsi tali Di notte lo sai ho voglia di te Ma tu non troppa di me Di notte c’è chi mi sente di più Anche se io mi sento un po’ giù Di notte stare soli in fondo è normale: sì può stare soli senza sentirsi tali Ma di notte star solo mi fa stare male Vorrei stare solo senza sentirmi tale Insegnami tu…
7.
8.
Solo bugie 02:31

credits

released June 23, 2020

license

all rights reserved

tags

about

Alberto Nemo Venice, Italy

contact / help

Contact Alberto Nemo

Streaming and
Download help

Redeem code

Report this album or account

If you like Alberto Nemo, you may also like: